Spedizione gratuita a partire da 49€

LA SPUGNA ZERO WASTE: LA LUFFA

il

Prima di tutto, chiariamo esattamente cos'è una luffa: non viene dal mare. La luffa è una pianta appartenente alla famiglia delle cucurbitacee, la cui zucca viene raccolta, lasciata seccare e sbucciata. Quello che ne rimane è ciò che vedi nell’immagine qui sotto. Si ritiene che già in passato venisse usata come spugna dagli antichi Egizi! Puoi acquistare la luffa intera e tagliarla a seconda delle tue esigenze o comprarla già tagliata. 

Luffa secca

In doccia

La luffa viene più comunemente usata sotto la doccia. Per ottime ragioni! 

  • Perché è composta da fibre leggermente ruvide che sono molto utili per esfoliare la pelle. È estremamente utile nell'eliminare le cellule morte della pelle per ottenere una pelle liscia e luminosa, in particolare nei mesi invernali quando la pelle è particolarmente secca. 
  • Perché aiuta anche a migliorare la circolazione e ad espellere le impurità.

Luffa spugna vegetale

In cucina

Un uso meno conosciuto, ma non meno importante, è quello da spugna per piatti e stoviglie. Sapevi che le spugne che comunemente usiamo per lavare i piatti contengono plastica? 

Sapevi che è consigliabile sostituire le comuni spugne per piatti ogni 2-4 settimane? Se cerchi un’alternativa zero waste alla comune spugna per piatti, la luffa è la soluzione migliore! 

  • La luffa è diventata la nostra spugna preferita per lavare piatti, pentole, posate e persino i bicchieri da vino! 
  • La luffa è ideale per rimuovere lo sporco senza graffiare, come succede con la lana d’acciaio abrasiva.

* Se decidi di usare la luffa sia per la doccia che per la cucina, assicurati di usare 2 spugne separate!

Luffa porta saponetta

Porta saponetta

La luffa può essere tagliata in diversi modi e utilizzata per molteplici scopi. Noi abbiamo provato a tagliare delle sezioni sottili per utilizzarla come porta saponetta e la adoriamo!

Impatto ambientale

La luffa è completamente biodegradabile. Quando la tua spugna di luffa si è consumata tanto da dover essere sostituita, potrai semplicemente buttarla tra i rifiuti organici. La luffa è decisamente una delle migliori alternative zero waste esistenti!

Manutenzione

Una spugna di luffa non ancora utilizzata può mantenersi inalterata per anni se conservata in un ambiente asciutto. Per preservarla nelle condizioni originali è necessario anche coprirla, in modo tale da evitare che vi si depositi la polvere.  

Se lascerai asciugare la tua luffa dopo ogni utilizzo ti sorprenderai quanto a lungo può durare, in genere alcuni mesi, ma è consigliabile sostituirla ogni mese. 

Ecco qualche consiglio per mantenere la tua luffa pulita ed efficace: 

  • Ricordarsi di immergere la spugna di luffa in acqua prima di usarla per la prima volta.
  • Asciugala quotidianamente: dopo aver usato la tua luffa, risciacquala e riponila in un posto lontano dall'ambiente umido della doccia, per asciugarla completamente tra un uso e l'altro. Per una conservazione ottimale, dopo averne terminato l’uso, insapona e risciacqua la Luffa da sola prima di lasciarla ad asciugare. 
  • Per eliminare i batteri, puoi bollirla in acqua, lavarla in lavatrice ad alta temperatura (con gli asciugamani ad esempio), o metterla in microonde (umido) per 10-20 secondi. Per una conservazione ottimale, disinfettare una volta alla settimana.
  • Come qualsiasi altra spugna, la Luffa è pensata per essere usata per un limitato periodo di tempo prima di essere sostituita. Tuttavia, se segui i suggerimenti sopra, sarai in grado di usare una singola spugna di luffa per un mese intero.

 E tu per cosa usi la luffa? Facci sapere cosa ne pensi

    Cominciare Consigli Zero Waste

    ← Post precedente Post più recente →



    Lascia un commento

    Si prega di notare che i commenti saranno soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati