Spedizione gratuita per ordini a partire da 65€

7 trucchi per smettere di buttare via il cibo

il

Sono circa 1,3 miliardi le tonnellate di cibo che si buttano via ogni anno in tutto il mondo – ciò equivale a un terzo di tutto il cibo che viene prodotto per l’alimentazione umana.

Al contrario di quanto si potrebbe pensare, lo spreco alimentare non è solo, o principalmente, colpa dei supermercati, scuole e ospedali. Tutti noi, normali consumatori, causiamo il 54% di questo spreco!

Lo spreco alimentare non è un problema che riguarda solo noi, ha anche un forte impatto sull'ambiente. Significa sprecare le risorse utilizzate per produrre il cibo, come energia, acqua e terra. Inoltre, i rifiuti alimentari aumentano le emissioni di gas serra, in quanto i rifiuti alimentari non riescono a decomporsi completamente in una discarica. Ciò provoca emissioni di metano, che è 20 volte più potente dell’anidride carbonica (che viene invece rilasciata dai materiali organici compostati).

  1. Le app anti-spreco in Italia

Fortunatamente, esistono diverse nuove app che aiutano i ristoranti a non buttare via il cibo extra e ci sono diversi negozi che hanno già iniziato a vendere con prezzi fortemente ribassati il cibo che altrimenti verrebbe buttato.

Sono tante le soluzioni online che possono aiutarci a non sprecare. Che sia Too Good To Go o Last Minute Sotto Casa, esistono oggi tante comodissime app per evitare di buttare il cibo invenduto, vendendolo online a prezzi super convenienti!

  1. Spesa smart

Quante volte corri al supermercato durante la settimana senza prima controllare attentamente ciò che hai già in frigo e in dispensa? Lo so, a volte la vita può essere frenetica e pianificare risulta più difficile! Basterebbe però sedersi cinque minuti per pianificare qualche pasto per la settimana (può anche essere un piano approssimativo) e fare un elenco di ciò di cui hai bisogno. Non solo risparmierai tempo senza dover andare al mercato più volte alla settimana, ma ti assicurerai anche di acquistare solo il cibo necessario, non di più.

  1. Spazio alla creatività

Prima di dire "non ho niente in frigo" o "vada per una zuppa stasera", cerca di essere creativ* con il cibo in casa! Personalmente, detesto fare la spesa. Nel corso degli anni, ho imparato quindi a diventare più creativa. Avere pochi ingredienti di base sempre a portata di mano aiuta davvero tanto. Rimarrai stupit* da quanti deliziosi pasti puoi fare con un piccolo sforzo!

Se ti manca l’ispirazione, puoi sempre farti aiutare da Eco dal Frigo, un portale che ti permette di creare ottime ricette abbinando gli ingredienti disponibili nel tuo frigo.

  1. È davvero da buttare?

Ero quel genere di bambina schizzinosa che aveva bisogno di vedere la mela perfetta senza nemmeno un punto. Oggi fortunatamente le cose sono cambiate! Una macchia scura su un pomodoro o un peperone, o un po'di muffa, non ti ucciderà. Basta tagliare via quel pezzo e cuocere il cibo ad alta temperatura! E il formaggio? Sapevi che in realtà è per definizione un tipo di muffa? Basta tagliare la parte cattiva ed è buono come nuovo. Conservarlo in involucri di cera d'api ti aiuterà anche a ridurre la crescita di muffe!

Involucri cera d'api Bee Bee Wraps per conservare cibo

Infine, non gettare mai il pane. Ci sono un numero incredibile di ricette su internet che daranno al tuo pane raffermo una nuova deliziosa vita.

  1. Mangia TUTTO!

Hai mai mangiato la carota o una patata con la buccia? Perché in realtà possiamo mangiare la maggior parte delle bucce di frutta e verdura! Devo confessare che sono rimasta un po’ sorpresa nello scoprire che sbucciare la frutta con forchetta e coltello in Italia è praticamente considerata un’arte! Non avrò mai questa abilità 😊

Quando mangi le bucce, l’importante è pulirle bene. Il modo migliore per farlo è usare una spazzola in fibra naturale come questa. Strofina bene per rimuovere lo sporco e cuoci normalmente. Le bucce commestibili sono ricche di fibre, vitamine, minerali e antiossidanti, rendendole tra le parti più nutrienti di una pianta. Più vitamine e meno rifiuti…cosa volere di più?!

Spazzola in fibra di cocco per pulire verdure

Nel caso in cui le bucce non siano commestibili o se non riesci proprio a mangiarle, puoi comunque usarle per fare il brodo!

  1. Chiedi la doggy bag!

Essendo americana, ero MOLTO abituata a portare a casa una doggy bag con il cibo avanzato ogni volta che mangiavo fuori. Una volta trasferita in Italia, sono rimasta piuttosto delusa dal fatto di venire criticata per questa richiesta o dal sentirmi proprio negare tale possibilità. Ma le cose sono cambiate in questi 12 anni e sta diventando sempre più comune portarsi a casa il cibo avanzato. Ma per evitare un contenitore monouso, non dimenticare di portare con te il tuo contenitore o degli involucri di cera d'api! Nota: c'è una buona ragione per cui la doggy bag è così popolare negli Stati Uniti: le porzioni di cibo sono enormi rispetto alle porzioni di cibo in Italia!

  1. Come conservare gli alimenti freschi in modo che durino più a lungo

Uno dei modi migliori per far durare più a lungo i cibi freschi è assicurarti di conservarli correttamente. Ciò ti consente di evitare davvero tanti sprechi.

I sacchetti di plastica monouso per acquistare la frutta e la verdura al supermercato sono terribili per il tuo cibo. Lo soffocano mantenendo una maggiore umidità, che riduce la freschezza di tali prodotti.

Sia i sacchetti in cotone biologico che gli involucri di cera d'api sono meravigliosi per conservare il cibo il più a lungo possibile. Sono realizzati in cotone biologico, un elemento importante dato che vengono utilizzati sul cibo!

Gli involucri di cera d'api sono ideali per conservare il pane, avvolgere frutta e verdura già tagliati, coprire ciotole o piatti di cibo, avvolgere insalata e formaggio.

I sacchetti a rete sono perfetti per conservare qualsiasi frutta e verdura.

Sacchetti a rete per conservare frutta e verdura

 

 

Conservare carrote e sedano in acquaSuggerimento bonus: carote e sedano si conservano meglio se immersi in acqua!

 

 

Quali sono i tuoi consigli e trucchi preferiti per evitare sprechi alimentari?

Cibo Consigli Zero Waste

← Post precedente Post più recente →


Commento


  • mooolto utile la app too good to go (usata spesso quando sono in viaggio per lavoro), ma un’altra che mi sento di consigliare è Wefrood, che invia gli alert quando la frutta e verdura in dispensa o nel frigo è lì da troppo tempo e che mi evita di ritrovarmi con le classiche zucchine mollicce ^^

    Veronica il

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti saranno soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati